Organizzare eventi

Come organizzare un matrimonio all’aperto

Come organizzare un matrimonio all'aperto

Scrollando nello stream di Facebook ho elaborato una curiosa statistica: il 40% dei miei amici tra i 25 e i 40 anni ha scelto il 2014 per sposarsi. Tra foto di abiti da sposa appena acquistati e bomboniere, anche il mio sguardo, in genere più disincantato, si è tinto di rosa e mettendomi nei panni dei futuri sposi ho pensato a quanto deve essere complicato organizzare la cerimonia e il party di festeggiamento.

Ormai ci sono veri e propri master professionalizzanti che preparano al mestiere di Wedding Planner, ma per chi ama ancora fare le cose da sé e preferisce scegliere tutto nei dettagli questi sono alcuni consigli per organizzare un ricevimento all’aria aperta.

Nel consultare un’infografica di Big Day Weather ho estratto per voi quattro punti importanti:

1. Per poter organizzare un matrimonio suggestivo la prima mossa strategica da fare è scegliere la location. In Italia la maggior parte delle cerimonie avviene in Chiesa, ma negli Stati Uniti il 43% dei matrimoni si celebrano all’esterno e le venue più scelte sono in questo ordine: spiaggia (chi non ha mai sognato di coronare il proprio sogno d’amore alle Hawaii tra corone di fiori e cocktail alla frutta?), cortile di casa, parco, giardino, fattorie e luoghi storici.

2. Un’altra priorità di cui tener conto è il tempo: Giugno e Settembre in Italia, soprattutto al Sud, sembrano essere le scelte migliori per garanzia di assenza di pioggia e fresco. Chi ha inventato il detto “sposa bagnata, sposa fortunata” deve essersi sposato a Novembre!

3. Come in qualsiasi altro evento importante, un plan dettagliato di un anno può aiutare l’organizzatore a non diventare matto e a limitare i danni e gli imprevisti al minimo. Dodici mesi prima dovrai sapere cosa aspettarti in termini di clima, invitati, location. Nei successivi sei mesi dovrai sviluppare piano A e piano B: se qualcuna delle tue precedenti scelte dovesse rivelarsi un fiasco, sei ancora in tempo per rimediare. Da tre mesi prima a 15 giorni prima dell’evento controlla le previsioni, determina gli eventuali piani di emergenza, avvisa i fotografi e gli invitati.

4. Il grande giorno sii preparato: condividi le informazioni chiave sui social network e magari crea una pagina evento su Metooo.

Vi lascio con l’infografica originale, che ne pensate?

 

Infografica Organizzare Eventi all'esterno



Hai un nuovo evento da creare?

Prova Metooo

Inserisci la tua email per ricevere la nostra newletter settimanale


comments powered by Disqus