Organizzare eventi

Organizzare un evento a impatto ambientale zero

Impatto ambientale zero
22.09.2014

Organizzare un evento a impatto ambientale zero non è solo una scelta di coscienza, ma può essere anche una mossa vincente di marketing. Quali attenzioni speciali mantenere durante l’organizzazione e lo svolgimento di un evento per tenerlo green?

Ecco alcuni consigli sulla scelta di location, materiali di promozione, catering e gadget.

1. Location

L’illuminazione dovrà essere naturale così da risparmiare sull’energia il più possibile, l’aria condizionata dovrà essere al minimo (senza però creare disagi ai partecipanti) e – se scegli di fare il tuo evento di giorno – puoi pensare di sfruttare un giardino o un luogo all’aperto per approfittare del meteo favorevole. Ne beneficeranno anche gli occhi dei tuoi invitati, lontani dagli schermi e dalle luci artificiali!

2. Carta

La regola aurea è di stampare il meno possibile! Utilizza l’e-mail e non la posta tradizionale per gli inviti, crea una pagina evento su servizi come Metooo, fai pubblicità su internet: è più green ed efficace di un flyer di carta. Se proprio non puoi evitare l’utilizzo della carta allora stampa fronte/retro e ricicla più che puoi!

3. Cibo

Scegli un catering di qualità con prodotti a km 0, valuta bene le quantità di spuntini da preparare così da evitare gli sprechi e contatta delle associazioni di beneficenza per poter distribuire le portate non servite a chi ne ha bisogno.

4. Acqua

Le bottiglie di plastica sono fonte di inquinamento, offri acqua in dispenser gratuiti ai tuoi invitati così da permettergli di risparmiare e di preservare la salute dell’ambiente contemporaneamente.

5. Gadget

Regala gadget riutilizzabili e con materiali di riciclo come shopping bag oppure borracce per lo sport in eventi dinamici, cosmetici bio in fiere per la bellezza… etc etc…

Che ne pensi di queste piccole attenzioni, potrebbero rendere il tuo evento più green?

 



Hai un nuovo evento da creare?

Prova Metooo

Inserisci la tua email per ricevere la nostra newletter settimanale


comments powered by Disqus